Dalla terronia con il furore - Bowling Italia

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dalla terronia con il furore

Il Bowling di:
 



Dalla terronia con furore
Le emozioni di Cristina Sgrosso vincitrice della Coppa Italia Femminile con la squadra napoletana del Bowling & co: Roiati, Iacomino, Fusco Sgrosso.
Scritto da: Maria Cristina Sgrosso
Perdonatemi, non è mia consuetudine “lustrare” i miei risultati, mi verrebbe molto più facile parlare dei miei tanti difetti, piuttosto che tessere lodi altrui, ma in questo caso non posso non spendere due, forse di più, parole sulla nostra Coppa Italia.
Purtroppo dai meri risultati di punti, che appaiono sul sito Bowling Italia, non è chiara l’entità di questa vittoria, che nulla toglie alle altre agguerritissime squadre, ma di sicuro al valore di quella che ha vinto!
Questo scritto vuole essere un plauso ed un ringraziamento alle mie compagne, che hanno avuto la capacità di farmi stupire dopo 22 anni di gioco! E si che pensavo che fossimo forti, ma mai credetemi fino a questo punto! Ho militato in altre squadre forti, ho vinto Coppa Italia e AS, altri tornei a squadra anche misti, ma mai mi era capitato di giocare in una squadra con questo “potere di fuoco”, sono davvaro esterefatta! :-)
Visto che ciò non è visibile, voglio solo darvi dei numeri, 217 di media nelle cinque partite di finale, 215 aggiungendo la partita di finalissima ed un totale di 207 aggiungendo la qualificazione!
Vi chiedo ancora perdono, probabilmente non ve ne frega niente, ma per me, ripeto dopo 22 anni di militanza sulle piste una cosa del genere non l’avevo mai vista e non posso fare a meno di “gridarla” con tutta la gioia e lo stupore possibili. Inoltre questa esperienza, rafforza la mia idea che per fare squadra basta avere rispetto reciproco e l’intelligenza di sapere che l’unione fa la forza, ma per unione non intendo “l’amicizia, il gruppo” così come mi pare si intenda sopratutto per le Nazionali, bensì la maturità agonistica e, concedetemi il termine, la professionalità che ti porta a inseguire un obiettivo comune.
Caratteri così diversi, background così diversi, età così diverse che la nostra squadra propone, basterebbero da soli per pensare che non si possa fare squadra, ognuna di noi reagisce alle cose in modi, a volte, radicalmente opposti, le nostre vite viaggiano ognuna per conto proprio, le nostre idee e opinioni differiscono a volte di molto, e solo raramente si incrociano, le nostre pizze le mangiamo con i nostri amici…….eppure sulle piste il rispetto e l’obbiettivo ci uniscono come mai prima di ora mi era capitato di avvertire!
Alle mie compagne voglio dire grazie di cuore, non è facile trovare stimoli e divertirsi dopo tanti anni e tanti “abusi”, questa medaglia per me ha un sapore particolare.
Grazie al talento di Chiara, grazie alla grinta di Rosaria, grazie a nonna Ikea! hiiiiiiiiiiiiiii :-) e un grazie anche a me stessa! Scusate ancora, per chi è arrivato fin qui, ma o’ core è o’ core! ;-)
I miei complimenti particolari, oltre che alle seconde, vanno alle terze, Il Galeone, squadra Campione uscente………che ha avuto la “sfortuna” di incontrarci nel girone e che ha difeso il proprio titolo con onore fino alla fine, strappando un bronzo…..a buttalo :-) sarebbe carino ai Campionati Italiani ricordare chi difende il titolo……invece che farlo perdere nei meandri della memoria.

Nonna Papera più che giuliva! :-)

guide.supereva.it/bowling
 
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu